Chatta con noi X
SCRIVI
MESSICO - EREDITÀ MAYA

Partenze giornaliere dal 02/04/2019 al 30/04/2020



DESCRIZIONE

6 giorni / 5 notti

È il Messico dello Yucatan il protagonista di questo itinerario esperienziale per viaggiare a cavallo del tempo e della storia. Archeologia, storia, natura… e ancora artigianato locale, curiosità e cultura, accompagnate da una ricca gastronomia locale. La penisola dello Yucatan è tutto questo e di più. Qui si trova la piccola cittadina di Uayma, che ospita l’incredibile Chiesa di Santo Domingo risalente al 1646. Tanti i siti archeologici famosi e non, come Chichen Itza ed Ek Balam. Tante le antiche haciendas. Innumerevoli i cenotes (non è un viaggio nello Yucatan se non si è nuotato in un cenote!). Esuberante la natura di Celestun sul Golfo del Messico e i villaggi Maya di Uh Najil e Sisbichen, dove il lusso è rappresentato dall’esperienza unica di poter convivere con gli abitanti di questi luoghi.

TAPPE PRINCIPALI

  • CANCUN
  • MÉRIDA
  • CELESTUN
  • SANTA ROSA
  • UH NAJIL

su richiesta

Dai principali aeroporti

1° GIORNO: CANCUN

Arrivo incontro con la guida in aeroporto e trasferimento e sistemazione nell’hotel. Pernottamento.

2° GIORNO: CANCUN / UAYMA / VALLADOLID / CHICHEN ITZA / MÉRIDA

Dopo la prima colazione partenza verso il villaggio di Uayma, una località molto poco conosciuta a 15 chilometri da Valladolid. Qui visiteremo il tempio ed ex convento di Santo Domingo, una costruzione di una bellezza unica e straordinaria per l’epoca nella quale è stata eretta. Costruita dai frati francescani nel 1646 con le pietre dei templi maya delle vicinanze, durante la Guerra delle caste (1847-1901), i Maya come segno di ribellione contro i frati bruciarono il tempio che rimase in rovina fino al 2003 quando è iniziato il restauro che ha riportato alla luce i colori e le decorazioni originali fatte di stelle e rosoni dai colori e dalle forme audaci e inusuali. Dopo Uayma si prosegue verso Valladolid, la terza città più grande dello Yucatan. Valladolid fu costruita sopra l'antico centro cerimoniale maya o Zaci. La piazza centrale si affaccia sul Parco Francisco Canton Rosas, dove si erge imponente la Chiesa di San Gervasio. La città ha ben sette chiese coloniali ed è soprannominata "Sultan of the East" a causa del suo splendore coloniale. Spostandoci a sud-ovest del parco e della piazza principale, arriviamo all’Ex Convento di San Bernardino da Siena risalente al XVI° secolo, uno degli edifici più belli di Valladolid. All'interno della chiesa si potranno ammirare alcuni affreschi originali mentre all'interno delle sue mura sono ospitati alcuni frutteti e giardini. La giornata prosegue con la visita al sito archeologico di Chichen Itza, patrimonio culturale dell’Unesco situato a 120 km a est di Mérida. Chichen Itza - una delle nuove 7 meraviglie del mondo - è una delle zone archeologiche meglio conservate del Mondo Maya. Esploreremo le magnifiche rovine situate in una fitta giungla, tra cui la Piramide di Kukulcan, simbolo della città, il più grande campo da gioco della “pelota” di tutta la Mesoamerica, il Cenote sacro dove venivano gettati i corpi dopo i sacrifici agli dei. Arrivo a Mérida e sistemazione in hotel. Pernottamento.

3° GIORNO: MÉRIDA / CELESTUN

Si parte da di Mérida alle 9:00 per andare raggiungere l’hacienda Yaxcopoil, nome che significa in lingua maya "il luogo del verde albero di Alamo". Risalente al XVII° secolo, qui vedremo tre pagine principali della storia messicana: il periodo precolombiano, la colonizzazione spagnola e lo splendore della fibra di sisal durante il XIX° e l'inizio del XX° secolo. Il tour a piedi vi porterà a visitare la casa principale con i suoi alti soffitti e le grandi finestre oltre a numerose stanze dove sono conservati reperti Maya trovati nei dintorni. Si prosegue verso il comune di Peba situato a soli 15 minuti dalla hacienda di Yaxcopoil dove si potrà ammirare un Cenote circondato da una grande varietà di fauna e flora ancora utilizzata per la medicina tradizionale Maya. L'acqua poco profonda e trasparente di questo Cenote è perfetta per bambini e adulti. Si prosegue verso Yaaludzil, dove è presente un Cenote aperto dalle acque turchesi situato nel villaggio maya di Mucuyche, dove potremmo godere delle tradizioni e dei costumi della popolazione locale. Si prosegue con la visita alla hacienda Ochil: le pareti di questa affascinante hacienda mantengono le caratteristiche originali del XVIII° quando la fibra di sisal ha avuto il suo splendore, mentre la casa patronale contiene fotografie e disegni a testimonianza di quel periodo. Arrivo a Celestun e sistemazione in hotel. Pernottamento.

4° GIORNO: CELESTUN / SANTA ROSA

Dopo la prima colazione si visiterà il pittoresco villaggio di pescatori di Celestun, situato a 90 km a ovest di Mérida. La Riserva della Biosfera di Celestun ospita 587 specie di piante, 42 delle quali endemiche. La fauna che si trova nella riserva comprende 304 specie di uccelli, tra cui il fenicottero rosa messicano, la minima sterna, il jabiru, l'avvoltoio reale e l'oca bianca maggiore. Sono presenti anche 75 specie di mammiferi e 64 di rettili. Faremo un giro in barca attraverso gli estuari per osservare le bellissime colonie di fenicotteri rosa e altri uccelli. Sosta presso le sorgenti di acqua dolce dove l'acqua è dolce, trasparente e ideale per nuotare. Arrivo a Santa Rosa de Lima e pernottamento.

5° GIORNO: SANTA ROSA / MÉRIDA / IZAMAL / UH NAJIL

Dopo la prima colazione esploreremo il centro storico di Mérida, costruito più di 450 anni fa sul sito di T'ho, un'antica città maya. Visiteremo la magnifica Cattedrale di San Ildefonso, costruita con le pietre degli antichi templi Maya. La costruzione di questa cattedrale iniziò nel 1561 ed è quindi la più antica dell'America Latina. All'interno possiamo trovare murales che ritraggono l'incontro tra Francisco de Montejo - fondatore di Mérida - e il re maya Tutl Xiu. Visiteremo Casa Montejo, la grandiosa casa del fondatore della città, e il Palazzo del Governatore. Dalla bella Plaza Principal (piazza centrale) ombreggiata dagli alberi possiamo fotografare la Cattedrale, il Palacio Municipal (municipio), Casa Montejo e il Palazzo del Governatore. Infine, percorriamo il viale storico Paseo Montejo, ispirato agli Champs Elysees, con le sue case signorili, negozi e ristoranti pittoreschi. Nel pomeriggio proseguimento per Izamal, a 70 km a est di Mérida. Nei tempi antichi, Izamal era un centro per il culto del supremo dio Maya, Itzamna, e il dio del sole, Kinich-Kakmo. Una dozzina di piramidi del sito erano dedicate a questi dei. Forse queste audaci espressioni di religiosità sono il motivo per cui i coloni spagnoli hanno scelto Izamal come sito per un enorme monastero francescano - il Convento di San Antonio da Padova - che oggi si trova nel cuore della città. Visiteremo l'imponente monastero, le rovine Maya e le strade di questa tranquilla gemma coloniale, soprannominata "La Ciudad Amarilla" (la città gialla) per il tradizionale giallo in cui sono dipinti la maggior parte degli edifici. Dopo Izamal continueremo il nostro viaggio alla volta di Uh Najil, dove visiteremo una comunità maya e potremo ammirare i lavori artigianali della cooperativa sostenibile, che produce principalmente amache e huipiles (il tipico abito maya). Gli abitanti di questa comunità sono discendenti diretti dei Maya, e i fondatori della stessa cooperativa ci illustreranno il loro progetto e dell’importanza dello stesso per mantenere vive le antiche tradizioni e nello stesso tempo sostenere le famiglie della comunità. Si percorrerà il camping circondato da una natura rigogliosa per raggiungere il punto panoramico dal quale ammirare l’imponente sito archeologico di Ek Balam. Prima di cena avremo l'opportunità di condividere il tempo con gli abitanti di Uh Najil che preparano il cibo locale e la nostra cena, oltre a divertirci giocando a un gioco tradizionale. Pernottamento nel camping (sistemazione in capanne rustiche con bagno privato).

6° GIORNO: UH NAJIL / EK BALAM / SISBICHEN / RIVIERA MAYA

Visiteremo il sito di Ek Balam, conosciuta come la città del "Giaguaro nero", un sito archeologico diverso da qualsiasi altro. Questo sito ci accoglie con un magnifico arco Maya, mentre l’acropoli attirerà immediatamente la nostra attenzione alla vista dell'edificio più alto di Ek Balam, il palazzo-mausoleo, uno dei più imponenti di tutta la Mesoamerica, dall'alto del quale si potrà anche ammirare il sito archeologico di Coba. Dopo una colazione in stile Maya si parte verso il villaggio di Sisbichen: in questo villaggio visiteremo la scuola elementare dove prenderemo parte a una lezione di lingua Maya con i giovani studenti. Impareremo come scrivere il nostro nome con glifi fonetici e alcune espressioni basilari di questa antica lingua. Dopo la lezione avremo l’opportunità di imparare un po' del folklore locale, imparando alcuni passi della tipica danza Yucateca chiamata "jarana". Dopo un pranzo tipico insieme ai nostri ospiti, potremo ammirare le opere artigianali create per gli abitanti del villaggio. Con la nostra visita stiamo contribuendo al progetto sostenibile di grande importanza per lo sviluppo socio-economico di questa comunità emarginata. Proseguimento per la Riviera Maya e conclusione dell’itinerario.

Da non perdere

SFUMATURE INTENSE - Africa e Medio Oriente

guarda LE PROPOSTE >

SCOPERTE INASPETTATE - Nord America e Messico

guarda LE PROPOSTE >

ARMONIE INSOLITE - Asia e Oceania

guarda LE PROPOSTE >

GOCCE D'OCEANO - Mari e Oceani

guarda LE PROPOSTE >